Le tavole di inventor: 2 soluzioni veloci per 2 operazioni lunghe

Stiamo parlano di stampe e conversioni delle messe in tavola: una volta che il progetto è finito i disegni vanno condivisi con l’azienda e i fornitori, per essere usati da persone che normalmente non hanno il CAD. Inventor permette di esportare la tavola in vari formati:

  • Il .pdf, che è praticamente la lingua franca: quasi ogni pc è dotato di un lettore pdf per cui chiunque li può visualizzare e stampare. Il vantaggio di questo formato è ovvio; spesso però da solo non basta: specie se i disegni vanno a qualcuno che ci deve fare delle lavorazioni di macchina e gli fa comodo possono prendere misure, copiare sagome, ecc.
  • I .dwg e .dxf, che risolvono il problema di accedere alla geometria, misurare, copiare sagome, ecc. poi generalmente i programmi CAM li leggono direttamente, quindi per chi deve fare delle rielaborazioni sul disegno sono un formato comodo. Di contro però servono programmi dedicati, che non sempre sono disponibili.
  • DWF e DWFx, che presentano i contenuti in modo molto comodo, il visualizzatore è gratuito e permette di stampare, prendere misure, ecc. Di contro non viene letto direttamente dai programmi CAM, e anche per la visualizzazione a molti non piace l’idea di installare un pacchetto dedicato;
  • Stampata su carta: suona un po’ antiquato, ed effettivamente quasi nessuno fa più i faldoni stampati con i disegni della macchina, però le stampe si fanno comunque spesso per controllare, discutere, portare in officina più comodamente i disegni;

In conclusione, finito di disegnare hai le tavole in IDW ma ti servono velocemente in un’altra applicazione in un altro formato. Opzioni:

Le apri una ad una per fare la conversione manualmente?

  • Usi programmazione operazioni o altre utility?
  • Usi procedure fatte con ilogic o VBA per automatizzare le operazioni?

Tutte alternative valide, eppure possiamo aggiungere un elemento alla lista:

Soluzione 1: ToDoT CAD Automation Start

Todot CAD Automation Start estrae direttamente dal complessivo la lista delle parti e sottoassiemi, trova le tavole e fa la conversione automatica nel formato scelto: DWG, DXF, PDF, DWF, DWFx. Risparmiandoti i passi manuali (apri, esporta, scegli il percorso) per tutte le tavole.

Tutto si basa su una interfaccia grafica molto semplice, che visualizza il complessivo con I suoi sottogruppi e le tavole fatte. Selezionando qualsiasi elemento si vede la sua anteprima ed è possibile scegliere cosa includere nelle conversioni e cosa no.

Clicca qui per scaricare la demo e provalo subito gratis.

Soluzione 2: ToDoT CAD Automation Premium

ToDoT CAD Automation Premium ha la stessa interfaccia e le stesse funzioni della versione start; in più gestisce la stampa cartacea: anche qui basta indicare il complessivo e il programma trova tutti I disegni dei componenti e li stampa sulla stampante giusta in base al formato; con possibilità di personalizzare il processo, fare stampe ridotte, ecc.

…soluzione aggiuntiva:

ToDoT CAD Automation Premium è programmabile e personalizzabile, per cui si possono integrare funzioni a richiesta, come mettere timbri aggiungere note, ecc.

 

 

Vuoi ricevere per e-mail gli aggiornamenti del nostro blog? Clicca qui per iscriverti (potrai cancellarti in qualsiasi momento con un click).

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Inventor: cosa sono i parametri?

Cosa è il PDM?